Il Centro di studi per la storia delle campagne e del lavoro contadino - CESSCALC

 

Si pubblica qui la motivazione con cui il Centro studi ha conseguito il premio speciale "Città di Montalcino" edizione 2020.

Se le parole riferite al passato sono motivo di orgoglio e gratitudine, quelle riferite al futuro ci spingono ad impegnarci ulteriormente, insieme con l'Amministrazione Comunale, il Consorzio del vino Brunello, importante protagonista della realtà socio-economica di Montalcino stessa, e ogni altro soggetto pubblico e privato.

Il Centro persegue, infatti, una promozione della ricerca e della cultura capace di far dialogare la dimensione territoriale ilcinese con quella sovralocale degli studi, cui i suoi componenti, appartenenti alla comunità scientifica internazionale, naturalmente guardano.

Montalcino è sempre più una realtà che conosce anche in altri contesti un respiro internazionale e, così, uno degli esempi di comunità locale capace di coniugare qualità della vita per i suoi residenti e apertura verso quanti intendano in qualche misura entrare con essa in contatto.

 

Motivazione dell’assegnazione del premio

Città di Montalcino

per la storia della civiltà contadina

2020 

Il CESSCALC è un’occasione di crescita culturale per la nostra comunità, ha dato un sostegno scientifico anche a docenti delle nostre scuole, è motivo di orgoglio per l’Amministrazione comunale, si collega strettamente con le attuali priorità dell’economia ilcinese, rispetto alla quale non c’è bisogno davvero di dire quanto l’agricoltura sia fondamentale. 

È ormai pienamente matura una sensibilità per la quale anche il settore primario deve impegnarsi per uno sfruttamento consapevole delle risorse naturali e ambientali. Perché ciò avvenga, è quanto mai utile il sostegno di ricercatori di storia che possano far conoscere anche le dinamiche dell’economia agraria del passato, del rapporto con i territori di un tempo, delle tradizioni rurali. Si dice spesso che non vi possa essere futuro senza coscienza del passato; noi non vogliamo che questa affermazione sia solo un vuoto slogan. Per questo, quest’anno la giuria ha pensato a un premio speciale proprio al Centro. La decisione è stata presa come segno di stima per quanto fatto, di fiducia e di sostegno per quanto il Centro studi potrà fare in futuro. La promozione della cultura, e della ricerca scientifica in essa, ha di certo i suoi costi ma, anche quando questi non avessero un immediato ritorno, è importante che sia sostenuta perché non vi è crescita materiale davvero utile alle persone che non sia accompagnata anche da un costante sviluppo della dimensione della conoscenza.

Copyright Cento Studi Montalcino